23 luglio 2014

Occorrono sostanza civile, protezione e armonia

Lei, una asinella femmina. E' sorpresa perchè nell'erba ha visto un libro.?
 "Le stelle senza cielo". (http://www.lafeltrinelli.it/libri/tremonti-angiola/1100386 con lo sconto)
......Abitiamo un mondo in cui il futuro, da fecondo luogo di realizzazione dei propri progetti, è diventato terra inospitale;
in cui le idee non si alimentano,
gli scenari non vengono abitati,
gli affetti non si radicano;
in cui si vale solo per ció che si produce, si esibisce, si consuma.
Ebbene, questo mondo, privo di un centro, una destinazione etica , esistenziale, culturale, necessita quanto mai di un balzo dell’anima,
di uno scatto della coscienza, dell’urlo dirompente, liberatorio, liberante, della donna.

Occorre veramente dare alla donna non solo valenza pseudo simbolica di fecondità, creatività, inizialità, ma sostanza civile, valore etico, forza esistenziale, progettualità comunitaria.
Dare forza d’azione alla donna significa:
- recuperare la fragilità, la tenerezza, la custodia paziente del progetto, la civiltà dell’empatia , del dono, della condivisione;

- recuperare la bellezza come sintesi di etica ed estetica: armonia, proporzione, equa relazione tra le parti. In una parola, giustizia!
Infatti, c’è giustizia solo dove un autentico riorientamento culturale produce visioni del mondo in cui il bene e il male, ancora prima che essere conosciuti, vengano sentiti.
E chi piú della donna, colpita, offesa, lacerata nel corpo e nei vissuti, puó esibire calde temperature emotive e affettive?
Il femminino salverà il mondo!
Angiola Tremonti

Nessun commento:

Posta un commento