16 giugno 2014

Attenzione alla cassa.......

E' accaduto domenica scorsa. E io facevo finta di niente....
Però notti insonni e dolore forte. ORA prendo atto. Male cane.
Caduta accidentale, in discesa su sentiero neanche tanto ripido.
Attenzione si deve camminare stando verso monte, mai distrarsi. Attenzione anche al cellulare, io avevo solo la mia Tofy al guinzaglio. Ed ero in passeggiata tranquilla fra i boschi ma...........
Mai desistere ma un appello all'attenzione.
Lo so, sono suonata.
Bacio...attenzione ai bimbi in montagna.

Contusione costale

La contusione delle costole è una lesione nella zona delle costole causata da pressioni improvvise e contundenti dall’esterno. Poiché i capillari sotto pelle vengono danneggiati, si crea spesso un grave

ematoma accompagnato da un gonfiore. Di regola la pelle stessa non viene danneggiata. La contusione delle costole è una tipica lesione da caduta o urti la cui forza elevata può avere effetti sulle ginocchia. In questa forma, come anche la frattura delle costole, è abbastanza frequente negli sportivi, infatti sport di contatto come calcio, pallamano, arti marziali e soprattutto lo sci e il mountainbiking vengono annoverati tra i gruppi a rischio. La contusione delle costole si manifesta con forti dolori localizzati nella zona contusa, che durante la visita medica si presenta estremamente sensibile alla pressione. Tuttavia il dolore può diffondersi all’intera cassa toracica. Un respiro affannoso o profondo, oppure la tosse, possono incrementare i dolori, che durano spesso diverse settimane. Non possono essere fatte previsioni precise sulla durata del processo di guarigione, poiché esso può variare da individuo ad individuo. Sebbene la contusione in regola guarisca in 4 – 5 settimane, non sono rari processi molto più lenti.

Normalmente la contusione delle costole viene trattata con metodi conservativi. Il consiglio più importante in questo caso è il riposo assoluto della zona contusa. Gli sportivi tendono a riprendere la piena attività troppo presto, e ciò porta spesso a un peggioramento dei sintomi.

Solo quando il corpo si è completamente ripreso dalla contusione, è possibile sottoporlo a carichi senza rischio di una ricaduta.
Nelle foto io l'estate scorsa con Renzo - Pale di Misurina- Cadore






Nessun commento:

Posta un commento