24 maggio 2014

Monumento al SINDACO ignoto o sparito


Africa urla. Ma non è giusto.

Noi frigor e tecnologie.
Ca****o loro solo MISERIA?
Inoltro. Attendo vostre posizioni ... Cisì ho ricevuto. 
"Ti ho seguito in TV, complimenti hai detto le cose che penso anch'io. La miopia e l'egocentrico egoismo di alcuni politici non considerano l'aspetto umano e il senso di appartenenza a questo mondo che tutta l'umanita' ha indistintamente. La TV nelle capanne africane e' una finestra aperta verso il resto del mondo, e' inutile mettere le sbarre alla finestra, la visuale e' la.medesima. Brava Angiola. Franco.
Grazie a te che hai capito l'urlo che ho lanciato.

21 maggio 2014

Sarò a Milanaw a presentare il mio libro. ORE 15 circa. Canale 10.

Canale 10 tv









Attenzione venerdì sera sarò ad ICEBERG ore 20e30.



ICEBERG,
IL TALK SHOW POLITICO DI TELELOMBARDIA,
ARRIVATO ALLA DICIASSETTESIMA STAGIONE
SI E' SPOSTATO AL VENERDI'

conduce MARCO OLIVA

con
PAOLO FERRERO, L’altra Europa con Tsipras
ON. GIANFRANCO LIBRANDI, Scelta Europea
ON. MATTEO SALVINI, Segretario Lega Nord
GIOVANNI TOTI, Forza Italia
ANGIOLA TREMONTI, Artista – Opinionista tv

in diretta dalle 20,30 su TELELOMBARDIA – CANALE DIGITALE 10
Rete Veneta digitale 18
Roma Uno Tv, digitale 11
e sul canale satellitare SKY 518
www.telelombardia.it

18 maggio 2014

Palazzo Terragni Como. Ottobre 2003

Palazzo Terragni Como 2003 Arte e Razionalisno.

Di Angiola Tremonti Artista
17 foto
Che bel ricordo.!.
Era l'11 ottobre del 2003.
Ecco una breve storia.
Il tema è sempre quello della fecondazione e della maternità. L'inaugurazione era accompagnata da una installazione vivente.
Mi presentò Luciano Caramel.
Avevo programmato la mostra due anni prima. Non era facile lavorare nella realizzazione di questa mostra.
Avevo al fianco l'Arch. Giovanni Balabio e lo sponsor era la Marzorati Ronchetti di Cantù.
L'impegno di capitale per realizzare la mostra era già arrivato a cifre non indifferenti. L'inaugurazione era prevista ad ottobre, volevano che quella sera fosse quasi buio per creare gli effetti di luce.

La disgrazia ha voluto che mio fratello diventasse Ministro pochi mesi prima.
Che fare?
L'aggressione dei rivali politici di Giulio fu feroce. La mostra è qui da vedere. IO NON HO PAURA ma mi sono veramente scocciata di essere confusa con mio fratello e di dover subire le cattiverie degli ignoranti.
Segue Testo critico di Luciano caramel.
L’INVASIONE

Angiola Tremonti tende al coinvolgimento totale, all’insegna di una creatività vitalistica, dandosi a tutto e insieme di tutto appropriandosi. Questa volta ha scelto come obiettivo la Casa del Fascio di Giuseppe Terragni, un palazzo-tempio chiuso nell’assolutezza di una razionalità che si sposa al primordio nella dimensione metastorica di un tempo senza tempo su cui il grande architetto ha fondato una funzionalità emblematica. Inconiugabile con la dimensione dialogica, attivistica della Tremonti per natura e abitudine immersa in una affabulazione che presuppone e postula costitutivamente una risposta dello stesso segno: di “accensione fantastica”, entro il registro “ludico favolistico” dell’immagine, per riprendere le definizioni proposte da Rossana Bossaglia.
La “Mabilla” della Tremonti che in numerosi, ripetuti esemplari invaderà il salone delle adunate – sede originariamente destinata a riti ideologico-politici e ora al rigore militare – ha, è vero, una sua mitica, arcaicizzante tipicità, nella sua iterazione, soprattutto, ma anche nelle fattezze della figura, da idolo orientaleggiante, o magari da “amuleto o talismano di una nuova sacralità laica”, come vorrebbe, un po’ audacemente, Gillo Dorfles. Però con una carnalità sensuale e un’istintività in cui si riflette “un’energia primigenia femminina” che, ha osservato Francesca Bonazzoli, deborda in tutti i campi. Come si può vedere, in questa occasione le Mabille, figure femminili ignude, (ancora iterate, in positivo e in negativo, e in differenti dimensioni), in un inno alla fertilità .....





16 maggio 2014

Dipingevo le mucche sui sassi e la pioggia se le portava via.

Allora ero così. Dipingevo le mucche sui sassi e ci mettevo pure la mia firma. Durava poco. La pioggia portava via me e anche quelle mucche dipinte.
Ora sono vecchia. Il tempo mi ha portato via troppe cose.
restano i ricordi vivi. Peccato che mio figlio abbia bisogno di tanto fosforo.
Però devo pure riempire il mio tempo per non piangere.
Ora tento di scrivere parlando alle donne.
Mi sono accorta che ci sono troppi uomini disgraziati che fanno solo finta di capirci.
Loro credono di poterci prendere per i fondelli, credono che siamo delle minus.
Loro invece sono vermi.
E gli faremo rodere il culo.

15 maggio 2014

Presentazione del libro alla Libreria Puccini di Milano.







Ecco le foto bellissime del mio amico Marco Buso.

L'avevo detto che riprendevo a lavorare.............

Tappeto volante. Natura in festa.
Non dimenticatevi di leggere il mio ultimo libro.
Le stelle senza cielo Ed Zecchini.
Un pezzettino a caso.... attenzione è un romanzo.
Troppo presto. Così presto che avevo cominciato a pensare che non ci fosse mai stata. E che la nostra coppia era andata avanti solo grazie alla mia di passione: così tanta che era bastata per tutti e due. Non lo vedevo quasi mai e presto anche il benessere e la serenità di un conto in banca senza problemi, aveva smesso di essere una attrattiva. Anche se mi sentirei un'ipocrita a negare di averlo apprezzato. Col passare del tempo, però, avevo iniziato a vedere degli aspetti del suo carattere che proprio non mi andavano giù. Ricordo che mia nonna sentiva la canzone di “Profumi e balocchi''... beh, in che altro modo spiegare il comportamento di un uomo adulto preso più dalla sua collezione di giacche e blazer che dalla sua famiglia? Un uomo che aveva migliaia di boccette di profumo... profumi di ogni genere... una vera ossessione. Uscivano dalle tasche delle sue valigie ogni volta che tornava a casa a decine... E poi vestiti firmati – passione ereditata anche dai suoi figli, evidentemente – macchine sempre più grosse e sportive... Non una cosa vera, seria, profonda. Niente. Solo vuoto e apparenza. E poi, loro: le sue donne. Tante. Troppe.
 

13 maggio 2014

Milano libreria Puccini presentazione libro alla grande.


Presentazione con Alessandro Banfi, Alessandra Kustermannn, Lorenzo Arruga, Adriana Zecchini, Daniele Monachella e Luca Castiglioni.




8 maggio 2014



Vi aspetto.


2 maggio 2014

1 maggio 2014

Invito - "Le stelle senza cielo".Tutti a Milano.

I N V I T O


Angiola Tremonti
presenta il suo nuovo libro
Le stelle senza cielo
Zecchini Editore

Giovedì 8 maggio 2014 - Ore 18.00
Libreria Puccini - C.so Buenos Aires, 42 – Milano
(MM Lima)

Intervengono:
Alessandro Banfi, giornalista e direttore del TGcom24
Lorenzo Arruga, giornalista e musicologo
Alessandra Kustermann, responsabile del Soccorso violenza sessuale della clinica Mangiagalli
Daniele Monachella, attore
Adriana Zecchini, cantante