4 aprile 2014

Le stelle senza cielo vogliono scacciare le anime malvagie.

Basta accendere la televisione,
aprire il giornale
o navigare su Internet
per rendersi conto che, da allora a oggi,
la situazione non è poi così cambiata.

Ecco alcune frasi del testo.
Le ho tradotte perché dicono con più chiarezza di mille discorsi come stanno le cose.

“La costringiamo a truccarsi e a ballare
e se lei non accetta di essere una schiava,
le diciamo che non ci ama”.

“Se è sincera (autentica, franca...)
le diciamo che vuole fare l'uomo
e mentre la sottomettiamo,
facciamo finta che sia superiore a noi.”

“La donna è la schiava degli schiavi” (…).

“La facciamo mettere al mondo e crescere i nostri figli
e poi la molliamo perché è diventata una vecchia chioccia grassa”

“Le diciamo che la casa è l’unico posto in cui dovrebbe stare,
poi ci lamentiamo che è troppo poco mondana
per poter essere nostra amica”.

“La insultiamo ogni giorno alla TV
E poi ci chiediamo perché non ha fegato o fiducia in se stessa.”

“Quando è giovane, uccidiamo in lei la voglia di essere libera,
mentre le diciamo di non essere troppo brillante,
la umiliamo per essere così stupida”.



La situazione non è molto cambiata.


Violenze domestiche,
“femminicidi”,
discriminazioni sul lavoro.

Spennate e crocifisse, appunto.

Questo è il quadro.
La domanda è: la politica dov'è?

Possibile che nessuno faccia niente per lo “spread” tra gli uomini e le donne?
Per questo nasce la mia idea:
non un partito delle donne o per le donne,
ma una associazione di idee,
per cercare di ridurre questo spread del quale nessuno parla.


Nessun commento:

Posta un commento