27 ottobre 2013

Risalita difficile..................mai invidiare.

..Ero al limite. Spesso il dolore arrivava ad essere fisico. Sentivo il petto lacerarsi, mi si irrigidivano terribilmente i muscoli della schiena. Riuscivo a trovare qualche attimo di serenità solo quando nella mente cominciavano a definirsi idee e immagini per un nuovo quadro, o magari quando bagnavo il prato o accarezzavo il pelo dei miei cani. Quante volte l’ho sentito sotto le dita bagnato dalle mie lacrime profonde, quelle che arrossano gli occhi e fanno gocciolare il naso! Mai, per fortuna, mi hanno sfiorato acidità ed invidia. Forse un’invidia sana. Quella che mi porta a pensare: Beato lui, che non ha problemi. O, forse, è solo che non si conoscono i problemi degli altri. Ogni casa è fatta di sassi.

Nessun commento:

Posta un commento