27 luglio 2013

La pelle non è in vendita, il suo colore neppure.

Non so davvero da che parte stare. Penso solo che il caldo di questi giorni ci può far capire molto, anche abitando a Cantù.
In Africa manca l'acqua, come mi lavo?
In Africa manca l'acqua, come preparo la minestra?
In Africa manca l'acqua, come pulisco le piaghe? Una ferita? Come lavo un'insalata?
Ecco solo alcune domande.
Quando è nato quel bambino? mai segnalato all'anagrafe. Ma che è l'anagrafe?
Quando la fame è fame, non quella nostra, la loro che mangiano?
Qui non voglio cambiare il mondo, solo ricordare per un attimo, questo, di grande caldo e forse anche di riflessione.
L'uomo è uomo? E' anima e cuore?
L'animale è anima?
Io lo credo ancora ed ho rispetto.
Amo immergermi in tanto amore.
Angiola donna sola e isolata da coloro che credono di essere onesti. Grazie Silvia.








26 luglio 2013

Consiglio. Devo sentirmi in colpa se...

Ogni tanto mi sento in vacanza? Almeno, faccio finta perché fa bene all'anima.
Mi sdraio su un divano così la schiena riposa e LEGGO. Che magia! Inizia un viaggio oltre il corpo e posso sognare. Un vero ristoro. 

Caldo, troppo?



11 luglio 2013

Una grande amica, Rossana Bossaglia

Rossana ha accompagnato con i suoi testi critici la mia attività artistica. Aveva sempre la parola buona, sempre al mio fianco. Risoluta, discreta. E' ancora con me quando muovo i pennelli, quando sento il canto di una civetta.
Adorava le civette e nella notte in cui è nata all'ospedale di Belluno una civetta cantava.
Ovunque andassi compravo una civetta per lei. Aveva una collezione fantastica.
Grazie Rossana.



Una forte Esplosione Fantastica

Presentazione di Rossana Bossaglia

Il cammino verso l'astrazione, nel senso di allontanamento dalla mimesi del reale, non è sempre il medesimo. Ci sono artisti, e tendenze, che ne hanno fatto un procedimento per razionalizzare I'indefinita varietà della visione, altri che, al contrario hanno sciolto la leggibilità naturalistica per indagare sotto, oppure oltre, l'apparenza. Ed è poi maturato, come ognuno sa, un astrattismo senza referente esterno, legato a pulsioni profonde che si traducono o presumono di tradursi, in libero gesto.

Angiola Tremonti conosce bene tutte queste cose e non nasconde la propria consapevolezza culturale. Proprio nel solco di questa ha elaborato neI tempo un personale linguaggio, ben individuabile, dove riconosciamo una fervida e spontanea spinta creativa. Il dato a mio vedere più

10 luglio 2013

Chi ha rubato il canestro?

Non abbiamo voglia di risposte?
Evviva. So che la cosa interessa pochi ma il PALAZZETTO?
Sapete che i cittadini dovrebbero, visto che pagano le tasse e PARLANO, occuparsi un "CICIN" di più della cosa pubblica. Esempio, a Cantù mi sanno dire che cosa c.....o sta facendo questo Sindaco? 
Non dico che quello di prima era meglio ma....cosa sta facendo QUESTO CAPACE solo di rendere la città una latrina?
Oggi maschietto a torso nudo in via Matteotti. Sexi?
Oggi Via Matteotti, come al solito affollatissima di Camion e mezzi privati.
Oggi aiuole immonde, sporche e non curate.
Oggi strade bucatissime, altro che BUCATINI!!!!
Oggi mi chiedevo, chiuderemo la piscina ma è giusto che paghiamo noi la gestione PRIVATE del GABBIANO? Concorrenza sleale alla piscina, ai Ristoranti, ....perchè sotto mentite spoglie hanno benefici di VOLONTARIATO????
Parlo di oltre 70.000 € di spese gas sostenute da noi tutti. Tutto regolare???
E la Casa Famiglia Ballerini????
Il SINDACO?
Secondo me è chiuso nel suo studiolo ( arredamento RIVA) lavora per i c....zi suoi e, come suole, ripete sempre le stesse frasi. Mi indigno! Provvederemo! Mi pare un TIZIANO SALO.

8 luglio 2013

Telefono e CAPRONI opportunisti.

E va bene sarò una rompi ma....
Come mai solo ora mentre invece prima il telefono suonava ed anche le persone che ultimamente ho chiamato si sono dimenticate di richiamare.
Non sono così sciocca. Capisco.
Forse capivo anche allora, ossia capivo di illudermi, MI DISPIACE mandare al DIAVOLO certi rapporti in cui credevo. IO CI CREDEVO.
Un esempio. Questo inverno in Cadore quei "leccaculi" di sempre, che ancora speravano in un contatto con Giulio all'ultimo dell'anno non si sono fatti sentire. Io ho festeggiato in un magnifico rifugio vicino alle 2 CIME. E pensare che l'anno prima li ho raccattati ed ospitati.
Un grazie ad Anita e Mario, a Marina e Gabriele.
Ma non importa. Ora che non ho più nulla da dare in tema STRUMENTALIZZAZIONE, posso veramente dirmi felice.
Un abbraccio a chi mi vuole e mi ha voluto bene.
Attenzione perchè la ruota gira sempre. E' la VITA.

5 luglio 2013

Como e Cantù

Perché a Como per danno erariale PARATIE chiedono i danni all'ex SINDACO e a Cantù per la Piazza ? Di chi la colpa per quella scellerata scelta?
Perchè nessuno si muove per CAPIRE cosa succede in tema Palazzetto.
Troppo comodo fare finta e parlare soltanto. Caro Sindaco, a Como danno le multe anche per le case non allacciate alle fogne. Scommettiamo che arriverebbero tanti soldini nelle casse comunali. O è meglio stare zitti perchè si perde CONSENSO? 

2 luglio 2013

Santanchè? Le donne preferiscono gli zucchini.Che brivido!



Ci sono vere donne che non hanno da mangiare. Forse una Vera donna puó accettare una come la Santanchè che ostenta ricchezza ed ignoranza, chirurgia estetica e cattiveria come rappresentanza Umana in politica? Vergognoso il sostegno di Berlusconi.

Ve la racconto io. Lei vende la pubblicità ai giornali, come potrebbe ostentare abiti, lusso e borsette se Berlusconi non le comperasse la pubblicità. 
Siamo certi che sia tutto rego????? O forse non sappiamo qualcosa.
Evviva, noi umili donne siamo grandi e forti.

Santanchè. Paura.


Ecco perchè oggi voterei PD. Lei non è una donna. È una iena Firmata. 

1 luglio 2013

Ritorniamo alla comunicazione. Importante.?

Sto rifinendo il mio secondo libro. Dedicato alle donne forti come il CRISTALLO.
Un assaggio????
..........Ero stanca. Stanca. Il tempo – e non solo lui – mi aveva fiaccato il fisico, scavato l’anima, segnato lo spirito, inciso sui nervi. Certe mattine mi alzavo, mi guardavo allo specchio e mi chiedevo chi diavolo fosse quella; quella che aveva preso il mio posto... Si era succhiata la mia vita una goccia alla volta e in cambio mi aveva lasciato quella roba lì. Mica potevo chiamarla vita. Respiravo, certo. Ma il resto? Dov'era finito il resto?