8 agosto 2012

Animalisti...ATTENZIONE....anche LEI ha capito.



FARMACI PER USO VETERINARIO COSTOSISSIMI, PERCHè NON SI POSSONO USARE QUELLI UMANI DI FASCIA C ANCHE PER LORO, SE SONO NECESSARI?
E sotto indicazione del veterinario????????
COME MAI NESSUNO HA DATO UNO SGUARDO AI "costi pazzeschi dei far maci ad uso veterinario".
Chiedete un po' al vostro veterinario, ce n'è un lungo elenco, principio attivo valido, basta calibrarne le dosi, quelli umani spesso costano anche il 70% in meno. PERCHé? BRAMBILLA??????

Mi chiedo, come mai per i farmaci UMANI i medici devono indicare il principio attivo del farmaco e prediligere il generico che costa poco mentre per i nostri amati animali è ancora OGGI FATTO DIVIETO ai veterinari di prescrivere farmaci ad

uso umano con CERTAMENTE dosi diverse. Secondo ma c'è sotto una speculazione incredibile. Poveri amici miei!!!!! sfruttati fino all'osso. A me si RIZZA il pelo. Con tanti animalisti, come mai la BRAMBILLA non pensa anche a questi aspetti economici che ricadono pesantemente sulle tasche degli amanti degli animali.......o FORSE SBAGLIO?
€€€€ o dolce coccola pelosa, vera.......io sono per la carezza ma anche per APRIRE GLI OCCHI, NO AL FANATISMO, SI' AL BUON SENSO.

1 commento:

  1. Hai fatto centro, la verità premia sempre. Peccato che il nostro giornale quotidiano continui a parlare di galline liberate, del Santo Umberto (cuori infranto), del dio Claudio ed anche metta le foto degli animaletti. Intanto ci inculano a sangue quando andiamo in farmacia. Angiola hai ben ragione di soffrirne. Ma prima o poi avrai la meglio. I nodi vengono e maturano anche a Mariano...bau bau, micetto.

    RispondiElimina